Passa ai contenuti principali

Post

Sotto attacco: il terrorismo islamico contro l'Occidente

Post recenti

Che cos'è il terrorismo? Il problema della definizione

Una definizione operativa A oggi non esiste una definizione univoca per il fenomeno del terrorismo. Ciò crea enormi problemi a livello giuridico e di relazioni internazionali (basti pensare alle estradizioni) ma anche sul piano etico: chi stabilisce se un gruppo è legittimato o meno a usare la violenza? Secondo quali criteri? Il confine tra lotta rivoluzionaria (o in generale, la guerriglia) e il terrorismo, come fa notare lo studioso Boaz Ganor in un suo articolo[1], è infatti molto sottile, in accordo con quanto espresso nella nota espressione: “Un terrorista agli occhi di uno è un combattente per la libertà agli occhi di un altro”. Per comprendere meglio questo problema, possiamo guardare a un caso specifico: il terrorismo palestinese. Quando nel 1947 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approvò la risoluzione 181 per dividere il territorio della Palestina fra uno Stato arabo e uno ebraico, in pochi probabilmente erano pienamente consapevoli delle conseguenze che questa sparti…

Le cause del terrorismo

Tentare di definire le cause del terrorismo è uno dei problemi a cui gli studiosi in materia hanno più lavorato negli ultimi anni. Le decine di ipotesi formulate possono essere, generalizzando, divise in tre grandi categorie, come appare chiaro in un articolo[1] del Forsvarets Forskningsinstitutt: le spiegazioni a livello psicologico, le spiegazioni nell’ambito internazionale e le spiegazioni a livello della società. Provo a spiegarmi meglio.
Alla prima categoria appartengono tutte quelle teorie che tentano di spiegare il terrorismo attraverso ciò che accade nella mente dei terroristi. Sui fenomeni e sui processi che hanno luogo nella testa di questi individui (a questo proposito consiglio di consultare il mio articolo sulla radicalizzazione. Per quanto riguarda le spiegazioni nell’ambito internazionale, esse cercano di definire le cause del terrorismo all’interno dei grandi fenomeni geopolitici. In questa ottica, molti studiosi collegano il terrorismo a quattro diversi elementi: la …

Perché un uomo diventa un terrorista? La radicalizzazione

Perché un uomo diventa un terrorista? È una domanda ricorrente ed estremamente interessante, alla quale centinaia di studi e analisi hanno cercato di dare una risposta. Sfatiamo subito un mito: i terroristi non sono malati psichiatrici. O meglio, la maggior parte non lo sono. Al contrario di come molti pensano, gli studi empirici in materia[1] evidenziano che le percentuali di persone con disturbi patologici all’interno delle organizzazioni terroristiche è trascurabile, sostanzialmente perché sono le organizzazioni stesse a effettuare una sorta di “selezione”, tenendo in considerazione che, per determinate azioni, una mente lucida e razionale è un elemento necessario. Una frequenza più alta di patologie psichiatriche è stata riscontrata solamente nei cosiddetti “lupi solitari”. Non potendo rispondere alla domanda etichettando i terroristi come pazzi, dovremo allora andare alla ricerca di altri riscontri. Nella vita di un terrorista possiamo distinguere tre fasi. La prima è la pre…

L'ultima sosta: un manoscritto ritrovato

Dall'incipit del libro“Di certo, avrebbe una minore importanza questo manoscritto se io non citassi le circostanze, quasi magiche, del suo ritrovamento. Nei giorni d’estate che antecedettero la scoperta dei fogli sui quali, con grafia incerta, erano scritti i canti che riempiranno le successive pagine, mi trovavo in un piccolo paese di montagna, di cui non menzionerò il nome, assieme ad alcuni amici. Questo paesino, che nella stagione invernale conta non più di mille abitanti, è sormontato da un convento con una grande torre e un cimitero buio a fianco, arroccato su di un monte che sovrasta la città....” Il libroL'ultima sosta contiene la trascrizione fedele e accurata di un antico manoscritto anonimo, che ritrovato miracolosamente intatto nell'agosto del 2018 e che ho qui pubblicato per la prima volta. Un inno alla vita e alla morte, all'amore e alla solitudine, la storia di un uomo respinto dalla società che vaga attraverso la natura incontaminata, incontrando person…